La domenica quando piove.

Il bello delle domeniche con pioggerella: stare a casa a godersi il calduccio e cucinare qualcosa di buono.

Per il brunch di questa uggiosa domenica abbiamo preparato un fantastico crumble di mele: bastano mele, zucchero, cannella, burro, farina e limone.

apple crumble mammazen

Faccio cuocere in padella cubetti di  mele con burro, zucchero e cannella.

Dopo circa cinque minuti aggiungo scorza e succo di limone e lascio cuocere ancora qualche minuto.

Con farina, burro, zucchero e cannella preparo bricioline di pasta.

Prendo una pirofila da forno e  taac le mele poi, taaac rovescio sopra le bricioline.

In forno a circa 180 gradi per una mezz’oretta e il crumble è pronto!!

Non ci posso credere! Io che scrivo una ricetta…mi sa che la pioggerella si trasformerà in neve!!!

Buon appetito :)

 

 

Cosa cucino stasera n.2

A volte , specialmente verso inizio settimana, mi diverto a cucinare assieme ai bimbi e  allora facciamo: biscotti, ravioli ecc. ecc.

Altre volte quando  arriva sera, è venerdì spesso guardo desolata il frigo semideserto e mi chiedo…e adesso cosa cucino????

Se capita anche a te ecco un secondo post con qualche altra idea d’emergenza  :

Frittata: un classico, puoi aggiungere  formaggi o verdure , se i tuoi bimbi non amano le verdure, prima di aggiungerle alle uova, le cuoci e le frulli così la frittata può diventare di Shrek se è verde o …se è arancione…beh se è arancione  non saprei però è un bel colorino.

Polenta e formaggi : veloce e sa tanto d’inverno e di montagna.

Tomini alla piastra accompagnati da insalatina o mix di verdure al vapore.

Pasta al tonno chic:  sei sei proprio quasi a zero…ecco una versione di superemergenza per rendere la pasta al tonno un po’diversa…soffritto di cipolla, aggiungi tonno e qualche alice sott’olio fai cuocere un pochino( aggiungi poca poca  acqua di cottura della pasta) e….ta daaan….tocco di classe pangrattato che hai fatto tostare in una pentola a parte se poi ci aggiungi dei pinoli  diventa ottima.

Spero che almeno una tra queste idee ti possa aiutare :)

 

 

 

 

 

 

 

Quanto mi piace fare il pane !!!

Si cambia e questa è proprio una bella cosa.
Prima dell’estate ricorrevo ai menu d’emergenza per la sopravvivenza e ora…ta daaaan…faccio addiritura il pane in casa!!!
Cos’é successo????
Forse un po’ più di tempo, forse la voglia di condividere qualcosa di speciale con i bimbi, forse perché molti bei ricordi della mia infanzia sono legati a momenti trascorsi insieme alle donne di famiglia impastando, mescolando, sfornando e….. chiacchierando.
Mi piace che, anche i miei bimbi, possano avere questi ricordi fatti di pasticciare insieme, del profumo della pasta cruda, delle spezie, del pane fragrante e allora viiia:  mi sbizzarrisco tra pagnottelle integrali, biscotti al cocco, cannella o cioccolato e poi….da poco è arrivata in casa “Lella”….la nuova fiammante stendipasta per tagliatelle e spaghetti……ma questa è un altra storia….stay tuned.

Creatività e ricette

Ieri sera leggevo un libro che metteva, tra le regole per una vita felice, esprimere la propria creatività. Ecco che oggi, tornati i bimbi da scuola, ho deciso di unire l’utile al dilettevole e fare insieme ai miei bimbi una bella torta… creativa.
La ricetta l’ho presa da un libro, regalatomi da una cara amica inglese.
Insieme ai bimbi abbiamo deciso di cucinare il “banana bread”: un dolce che io ricordavo molto soffice.
Cucinare tutti insieme è stato divertente ed anche mettere un pizzico di creatività nella preparazione della torta: in fondo noi italiani siamo i re della cucina. Quindi, ho deciso di omettere un paio di ingredienti che mi sembravano superflui, anche perchè, non avevo voglia di andare a prendere il dizionario inglese italiano per capire di cosa si trattasse.
Forno ventilato a 150 gradi, preriscaldato e
30 minutidi cottura la torta è pronta….a dire il vero però la ricordavo diversa.
In casa ho provato a proporla come un banana cracker….